Follow me:

Leggere ad alta voce ai bambini: la mia prima volta

Questo è il posto dove vi racconto come è andata la mia prima esperienza di lettura ad alta voce per un gruppo di bambini.

Cosa ho imparato, cosa devo ancora imparare ma soprattutto cosa ha significato per me.

In occasione della giornata internazionale dedicata alla lingua madre, ieri mi sono offerta volontaria per leggere ad alta voce ai bambini che frequentano la scuola materna di mia figlia.

Ero agitata ed emozionata, ho scelto con cura i libri da portare, anche se l’ultima parola l’ha avuta ovviamente mia figlia, la diretta interessata.

Non sapevo cosa aspettarmi, non sapevo come sarebbe andata ma avevo tanta voglia di scoprirlo.

Mi sono ritrovata nella biblioteca scolastica con altre 3 mamme che avrebbero letto le loro storie rispettivamente in albanese, rumeno e portoghese, inizialmente ci siamo guardate  un po’ disorientate, aspettavamo istruzioni dalle maestre..

e invece così all’improvviso è entrato il primo gruppo di bambini!

Eccoci! 4 mamme lettrici allo sbaraglio, pronte a leggere ad alta voce ai bambini ma con un po’ di timore

Leggere ad alta voce ai bambini, alcune cose che ho imparato

La prima lettura ad alta voce: il sole con il singhiozzo

Al primo gruppo di bambini ho voluto leggere il sole con il singhiozzo (qui trovate  la mia recensione), un testo non troppo lungo, che si presta ad una bella interpretazione dei personaggi..veicola un bel messaggio ma soprattutto è poco conosciuto.

Ci tenevo a stupire il mio giovane pubblico ed ero carica di entusiasmo. La lettura è andata bene, ho interpretato i personaggi  proprio come facevo a casa…ma dentro di me sentivo che mancava qualcosa.

La seconda lettura ad alta voce: prosciutto e uova verdi

Ai bambini della sezione di mia figlia ho letto “Prosciutto e Uova Verdi” in onore di Aurora che mi guardava piena di orgoglio, l’aveva scelto e voluto lei per questa occasione.

Si tratta di un classico del Dr. Seuss, davo per scontato che i bambini lo conoscessero, mi sono dovuta ricredere, molti bambini non l’avevano mai sentito nominare.

Ci siamo divertiti molto con le rime e l’interpretazione dei personaggi e alla fine ho chiesto a tutti loro di prendere una forchetta per assaggiare insieme al protagonista le uova verdi… il trucco ha funzionato e ho capito di essere sulla strada giusta.

La terza lettura ad alta voce: il sole con il singhiozzo

La prima lettura era andata bene, ma sentivo di poter migliorare e volevo trovare un modo per coinvolgere maggiormente i bambini, per questo motivo alla seconda ri-lettura ho ridotto ulteriormente il testo semplificandolo e ho introdotto il libro chiedendo ai bambini se avevano mai avuto il singhiozzo e come facevano a farlo passare quando succedeva.

Questo mi ha permesso di catturare la loro attenzione e mi ha aiutato a creare un legame più stretto con loro.

Sul finale avendo perso quasi del tutto la voce ho detto che avevo bisogno del loro aiuto per guarire…proprio come il sole.

I bambini sono corsi in mio aiuto urlandomi BUUUUUUM!  Proprio come succedeva nella storia che avevo appena raccontato!

Leggere ad alta voce ai bambini, alcune cose che ho imparato

  • Non bisogna urlare per farsi sentire altrimenti alla seconda lettura si è già senza voce ( si deve usare il diaframma…facile a dirsi..difficile a farsi)
  • Il libro deve avere delle belle immagini, attrattive e di impatto. L’ideale è leggerlo mentre gli si fanno vedere anche le immagini ( alla seconda lettura ci siamo aiutate tra mamme).
  • I bambini devono essere coinvolti in prima persona, con domande, giochi, gesti…bisogna renderli protagonisti. La sola lettura “interpretativa” non basta a tenere viva l’attenzione (parlo di bambini della fascia 3-6 anni)
  • Se le letture coinvolgono anche altre persone sarebbe meglio incontrarsi prima per organizzare  modalità e tempi,
  • Fare delle prove, da soli o in gruppo aiuta molto

e per ultimo ma non meno importante:

  • non bisogna dimenticarsi di portarsi dietro una bottiglietta d’acqua

Leggere ad alta voce ai bambini, cosa mi è rimasto nel cuore

Cosa mi porto a casa dopo questa esperienza?

Due cose principalmente:

  • LA FATICA
  • L’ AMORE

La FATICA dalla lettura ad alta voce (al terzo incontro ero già afona..), la FATICA dell’impegno e dell’energia che si mettono nelle cose che si amano..I tentativi di tenere viva l’attenzione dei bimbi…l’emozione stancante delle prime volte.

L’ AMORE ..negli occhi di mia figlia mentre leggo..l’ AMORE che ho messo nel tentativo di migliorare la performance ad ogni sucessiva lettura..

ma soprattutto..con l’ultimo gruppo… LA MAGIA

LA MAGIA di un abbraccio spontaneo dei bimbi che mentre escono in fila..mi abbracciano e mi dicono grazie…

Leggere ad alta voce ai bambini, i libri che ho scelto e perchè

Ecco i titoli che ho  scelto per questa esperienza (purtroppo non ho potuto leggerli tutti):

Il sole con il singhiozzo edizioni Zoolibri, Prosciutto e Uova Verdi Giunti editore, Il mostro Peloso edizioni El, Nicola Passaguai edizioni il Castoro.

Quali sono stati i miei criteri di selezione?

Ho pensato alla fascia d’età di riferimento, alla lunghezza del testo, alle illustrazioni e ai messaggi che veicolavano attraverso le loro storie. Volevo dei testi divertenti che si prestassero ad una lettura coinvolgente e che mi piacessero.

La prova del nove?

Dovevano piacere anche al “target” di riferimento, mia figlia.

Leggere ad alta voce ai bambini, i consigli degli esperti

Se come me avete piacere di approfondire l’argomento mi sento di consigliarvi due libri  che io per prima ho consultato:

  • LEGGIMI FORTE, Accompagnare i bambini nel grande universo della lettura” di Rita Valentino Merletti e Bruno Tognolini Salani Editore (qui troverete alcuni capitoli
  • NATI SOTTO IL SEGNO DEI LIBRI, Il bambino lettore nei primi mille giorni di vita” di Luigi Paladin e Rita Valentino Merletti.

Infine vi lascio con una suggestione tratta proprio da questi libri:

Quando si legge un libro a un bambino, la voce è la storia: dà corpo alla storia, la riempie, come l’acqua riempie il letto del fiume. La voce è la storia come l’acqua è il fiume. Leggendo a mia figlia, dopo un po’ d’esperienza, la sentivo nascere e fluire dal libro, da me, fra noi, quella che chiamavo in segreto la Voce Fiume…..

( cit.Bruno Tognolini e Rita Valentino Merletti LEGGIMI FORTE. Accompagnare i bambini nel grande universo della lettura)

 

 

Share
Previous Post

You may also like